PORTFOLIO: GUM_portoflio_040

Africa, Chad, 15th October 2018. A severe humanitarian crisis is under way in the Lake Chad basin. Over two million refugees, five million people at risk of food insecurity and 500,000 children suffering from acute malnutrition. Lake Chad has fallen victim to the process of desertification that is threatening the very existence of the peoples who live on its banks and the ecosystem of its waters. Once the fourth-largest lake in Africa, since the 1950s its surface has shrunk by 90%.Africa, Ciad, 15 ottobre 2018.  Una grave crisi umanitaria è in corso nel bacino del lago Ciad. Oltre due milioni di rifugiati, cinque milioni di persone a rischio di insicurezza alimentare e 500.000 bambini affetti da malnutrizione acuta.Il lago Chad è vittima del desertificazione che ne sta minacciando la stessa esistenza della popolazioni che ne abitano le rive e dell’ecosistema che lo popola. Dagli anni 50 ad oggi, il lago Chad che era il quarto lago più grande d’africa, ha ridotto la sua superficie del 90%.

Africa, Chad, 15th October 2018. A severe humanitarian crisis is under way in the Lake Chad basin. Over two million refugees, five million people at risk of food insecurity and 500,000 children suffering from acute malnutrition. Lake Chad has fallen victim to the process of desertification that is threatening the very existence of the peoples who live on its banks and the ecosystem of its waters. Once the fourth-largest lake in Africa, since the 1950s its surface has shrunk by 90%.

Africa, Ciad, 15 ottobre 2018. Una grave crisi umanitaria è in corso nel bacino del lago Ciad. Oltre due milioni di rifugiati, cinque milioni di persone a rischio di insicurezza alimentare e 500.000 bambini affetti da malnutrizione acuta.

Il lago Chad è vittima del desertificazione che ne sta minacciando la stessa esistenza della popolazioni che ne abitano le rive e dell’ecosistema che lo popola. Dagli anni 50 ad oggi, il lago Chad che era il quarto lago più grande d’africa, ha ridotto la sua superficie del 90%.